giovedì 22 dicembre 2016

sabato 10 dicembre 2016

DOLCE, DOLCE dicembre!




è quando si hanno mille cose da fare al giorno
che il tempo trascorre troppo veloce:
non riesco più a stargli dietro!

così i giorni si trasformano in settimane e le settimane in mesi!

l'ultimo post risale ad ottobre 
e oggi il 10 di dicembre sembra un 
pò fuori luogo postare la ricetta di un cheese cake!

ma le promesse vanno mantenute! 

così per questo post pre-festività di fine anno, 
vi lascio solo golose ricette dolci!

vedete un pò voi quando prepararle...








MUFFIN ALLE NOCCIOLE
con cuore tenero di cioccolato
prendete come dosatore un vasetto di yogurt da g125
per circa 6 muffin

1 vasetto di yogurt di soia al naturale
2,5 vasetti di farina integrale
1 vasetto di zucchero di canna
1/2 vasetto di olio di girasole deodorato
1/2 vasetto di olio di cocco
2 cucchiaini di cremor tartatro
1 pizzico di sale
2 cucchiai di nocciole tritate fini
latte di soia q.b.
2 cucchiai di "Le Creme:cacao intenso" della Ecor
granella di nocciole, zucchero a velo e cacao amaro 
in polvere per decorazione (facoltativo)





PREPARAZIONE:
mescolate tutti gli ingredienti liquidi in un contenitore, aggiungete poco per volta la farina e le nocciole, aggiungendo un pò di latte di soia fino ad ottenere un impasto morbido.
Dividete così il composto ottenuto nei stampini da muffin (riempiteli poco più della metà). Cuocete a forno caldo a 180° per circa 20 minuti. Una volta raffreddati incidete con un coltello il fondo del muffin e con uno scavino ricavate un vuoto, grande al massimo come una noce, che andrete a riempirete con la crema al cacao.  Fate attenzione di conservare una parte di crosta del fondo per richiudere il foro ottenuto (altrimenti il ripieno uscirebbe una volta girato il muffin). Decorate con granella di nocciole, zucchero a velo e/o cacao amaro.
NB: potete sostituire la crema di cacao con una marmellata a vostro gusto. Secondo me, una all'arancia sta benissimo!



***


BISCOTTI di PANPEPATO
con glassa al limone e zenzero
dosi per circa 10 biscotti di varie forme


100 g di farina 0 
50 g di maizena 
50 g di zucchero di canna finissimo 
40 g di burro di cocco 
15 g di latte vegetale 
g 5 di spezie miste in polvere 
(cannella, chiodi di garofano, pepe nero, noce moscata) 
un pizzico di sale 
Per la glassa: 
zucchero a velo 2 cucchiai 
succo di zenzero 1 cucchiaino 
succo di limone 1 cucchiaino


PREPARAZIONE

Impastate la farina, la maizena, lo zucchero, le spezie e il sale con il burro sciolto e il latte: amalgamate il tutto fino ad ottenere una pasta elastica ed uniforme. Lasciate riposare 30 minuti in frigorifero, dopodiché riprendete l'impasto e stendetelo con un mattarello in una sfoglia da circa 6-8 mm di spessore. 
Tagliate i biscotti nelle forme preferite e mettete in forno caldo a 170° per circa 15-20 minuti. 
Fate raffreddare i biscotti e decorateli con la glassa fatta mescolando lo zucchero a velo con il succo di limone e quello di zenzero. 
Fate asciugare la glassa e servite.




***



VEGAN CHEESE CAKE 

PER LA FROLLA

100 g di farina di riso, 
100 g di farina di grano duro  
1 cucchiaino di farina di semi di lino, 
5 g di bicarbonato, 
1 pizzico di sale, 
50 g di zucchero di canna, 
40 gr di nocciole sgusciate, tostate e ridotte in farina, 
100 ml di olio di semi delicato (mais o riso), 
40 ml di latte di soia

PER LA FARCIA

la buccia grattugiata di 1 limone
1 bicchiere di latte vegetale
1 cucchiaio di amido di riso
1 cucchiaio di sciroppo d'agave

per la versione all'uvetta:
 rum qb
g 50 uvetta
2 cucchiai di confettura di pesche




PREPARAZIONE
mescolate le farine in un contenitore, aggiungete poco per volta gli ingredienti liquidi aggiungendo poco per volta di latte di soia fino ad ottenere una frolla. Fate riposare 30 minuti in frigorifero, dopo di che, tirate una sfoglia di circa 1 cm di spessore e rivestite, anche nei bordi, una teglia unta d'olio.
Preparate la farcia: scaldate il latte vegetale a cui avrete aggiunto la buccia di limone grattugiata, e mescolando di continuo, aggiungete l'amido: quando il composto inizia a rapprendersi, versate il tutto in un contenitore ove avrete lavorato in precedenza in formaggio veg con lo sciroppo d'agave. Amalgamate bene e aggiungete poco per volta l'uvetta fatta rinvenire in acqua calda e rum.
Spalmate sulla pasta frolla un generoso strato di confettura quindi tutto il composto con il formaggio vegano. Livellate con l'aiuto di una spatola e infornate: 170° per circa 30 minuti.
Lasciate raffreddare, riponete in frigorifero per almeno 20 minuti prima di servire.
Qui la versione con farcia al mirtillo:
2 cucchiai di confettura di mirtilli sopra la frolla, formaggino veg e amido come sopra a cui aggiungo 1 tazza di mirtilli (anche surgelati) e 2 cucchiaini di agar agar. Granella di nocciole per decorazione!





martedì 11 ottobre 2016

La cena perfetta, ma ... vado di fretta!!





Ultimamente sono sempre di fretta!

troppi impegni! lavoro, scuola di cucina e relativi stage, 
famiglia, associazioni, comitati...

però ad una cosa non rinuncio cascasse il mondo:
il piacere di cenare con amici in casa!
il sabato sera è diventato un appuntamento "fisso"
quello di essere ospitati da amici, e a turno, contraccambiare
condividendo la propria tavola.

Anche se il tempo da passare ai fornelli non è molto, con alcuni passaggi calibrati e programmati, comunque si può organizzare una "cena perfetta"!

 Alcune idee?

(le dosi sono per una persona, ma ... quanti siete a cena???)

per gli antipasti potete attingere ad una di queste ricette: utilizzate, magari, prodotti più stagionali, anche se in questo periodo di transizione, si trovano ancora buoni ortaggi prettamente estivi.



  Sfruttiamo, invece, pochi e semplici ingredienti 
per un PRIMO PIATTO davvero gustoso:

foglie di sedano, prezzemolo, nocciole, pinoli, aglio, olio EVO

linguine integrali al farro

qualche pomodorino fresco
(sigh, sigh, gli ultimi!!)
oppure 
dei pomodorini secchi sottolio.


La ricetta è dello chef Elvis Pilati del ristorante -Milleluci- di Rubbio, Vicenza, che insegna laboratorio di cucina alla scuola che sto frequentando (in questo caso...veganizzata dalla sottoscritta). 
Il suo locale prepara principalmente piatti di cucina onnivora, innovativa e ricercata,  legata soprattutto ai sapori tradizionali locali del veneto, ma prenotando in anticipo,  sa soddisfare benissimo anche il palato di commensali vegani. 
La cittadina di Rubbio, che  erge arroccata sul pendio sud dell'Altopiano di Asiago,  è famosa in Veneto per la coltivazione del SEDANO.
E sedano sia... 


LINGUINE di FARRO
 AL PESTO DI SEDANO



60 g di linguine integrali di farro

le foglie freschissime  di 2 gambi di sedano
40 gr pinoli e nocciole
1/4 di spicchio d'aglio
2 cucchiaini di lievito alimentare in scaglie
olio d'oliva evo
sale marino


Mentre mettete a bollire l'acqua per la pasta,  con un frullatore ad immersione riducete in crema le foglie di sedano, nocciole e pinoli, aglio, aggiungendo a filo l'olio, fino a raggiungere la consistenza cremosa di un pesto. Salate e unite il lievito alimentare in scaglie. Frullate ancora qualche istante. Tagliate a dadini i pomodori, salateli e lasciateli scolare dalla parte acquosa. 
Quando la pasta sarà cotta al dente, scolate e spadellate  con il pesto per qualche minuto. Poste le linguine condite sul piatto di portata, aggiungete i pomodorini e un filo d'olio a crudo.




Biete, bietoline, spinaci, coste...
buonissime per i contorni autunnali, ma da sfruttare  
per uno sfiziosa SECONDA PORTATA .




INVOLTINI di TOFU e BIETA 
con salsa agrodolce

1 panetto di tofu al naturale
3 etti di biete
porro affettato sottilmente
un cucchiaio di  succo di  limone
1 cucchiaio di capperi sotto sale
1 cucchiaino di uvetta o qualche acino di uva fresca 
1 cucchiaino di pinoli
olio d'oliva, sale marino, salsa di soia, timo, origano


Ricordatevi la sera prima di affettare il panetto di tofu e farlo marinare, per tutta la notte,  con della salsa di soia allungata con un pò d'acqua, con un pizzico di timo e uno di origano.
Sbollentate le biete in acqua bollente leggermente salata. Quando la costa risulta tenera, scolate e lasciate raffreddare le biete. Intanto lavate bene i capperi e asciugateli: frullateli con il succo di limone,  2 cucchiai di olio e metà della parte di uvetta prevista. Aggiungete i pinoli  interi, l'uvetta rimanente (oppure gli acini di uva fresca tagliata a metà) e lasciate così riposare la vinagrette fino al momento del servizio in tavola.
Scolate il tofu dal liquido di marinatura e avvolgete ogni singola fettina in alcune foglie allineate di bieta lessata (partite dalle coste ad arrotolare, in modo che la foglia rimanga tutta all'esterno).  Disponete gli involtini in una pirofila da forno, condite con un filo d'olio, un pizzico di sale e uno di pepe e infornate per circa 20 minuti a 160°C (gli involtini si asciugano e formano una leggera rosolatura sulla superficie).
Servite ben caldi  gli involtini, conditi con la vinagrette.









e il dolce??

vi lascio un'anticipazione fotografica:



che dite, ci sta una fettina di 

CHEESECAKE al LIMONE???

...la ricetta la prossimo post!