lunedì 19 settembre 2016

Pausa pranzo VEG

è ufficiale.
 il caos in città è tornato!

le scuole riaperte, il traffico imbottigliato, parcheggi impossibili, 
 il tempo frenetico, gli orari d'ufficio serrati...







per rallentare e prendere respiro
coccoliamoci almeno 
in pausa pranzo!

lasciate perdere il panino al volo o
le code alle mense 
(a meno che non siano locali vegani!!)

prendete cura di voi stessi
preparandovi un pasto nutriente,
completo, saziante e digeribile 
da portarvi al lavoro.

le belle giornate di fine settembre ci invitano a stare all'aperto, ma anche se il tempo dovesse peggiorare e le temperature scendere un pochino, un piatto servito a temperatura ambiente è gradevole, invece  per quando il freddo si farà sentire su braccia e gambe nude, il trucchetto sarà di  riporre il sacchetto con il proprio pranzo sul davanzale esposto al sole almeno 15 minuti prima della pausa oppure, in un contenitore ermetico, mettere il vasetto per qualche minuto sotto l'acqua calda del lavabo del bagno.
A temperature più rigide, invece ...  posate il vostro vasetto chiuso su di un radiatore o termoconvettore dell'ufficio per circa una decina di minuti...

...appena tiepido si gusterà molto volentieri!


cosa procurarsi e cosa preparare?

vasi di vetro con chiusura ermetica, tipo quelle per le conserve: facili da pulire in lavastoviglie e riutilizzabili, ma se negli spostamenti casa-ufficio temete di poter rompere il vaso lo ritenete un peso eccessivo in borsa, allora procuratevi dei contenitori di cartoncino alimentare riciclabile usa e getta: ne trovate in commercio di varie dimensioni e qualità.

cosa mangiare?
impariamo a variare:
la combinazione: cereali+legumi+verdure+semi 
è l'ideale per ottenere un piatto completo, saziante ma ben digeribile.

evitate poi condimenti pesanti o troppo piccanti 
(vi causerebbero aliti sgradevoli e troppa sete nelle ore successive)

In questa combinazione vi propongo: 

SORGO+TOFU +VERDURE+MANDORLE

semplicissimo da preparare la sera prima, con le verdure che avete in 
frigo e che più vi aggradano.


INGREDIENTI
per 1 persona

g 60 di sorgo
g 40 di fiocchi di soia disidratata
1 carota
1 falda di peperone (se pelato a crudo e poi cotto è più digeribile) 
oppure 1 zucchina
1 manciata di mandorle tostate
1 cucchiaino di curcuma
buccia di limone (nota rinfrescante)
1 cucchiaio di trito misto di prezzemolo e timo limone
2 cucchiaini di salsa di soia 
olio evo, sale marino, pepe nero



In un tegame capiente mettete il sorgo risciacquato sotto acqua corrente, i fiocchi di soia disidratata, le verdure tagliate a dadini, aggiungete la salsa di soia e 150 ml di acqua. Lasciate cuocere il tutto con un coperchio, a fuoco lento per 20 minuti circa: quando sorgo risulterà tenero e l'acqua assorbita aggiungete la curcuma, un pò di pepe, un pò di buccia grattugiata di limone, 1 cucchiaio di olio. Fate insaporire il tutto controllando la sapidità, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Quando il sorgo così condito sarà tiepido aggiungete il trito di prezzemolo e timo-limone e le mandole tostate. 
Trasferite nel contenitore d'asporto al mattino, prima di uscire da casa.



oppure

RISO+CECI+VERDURE+NOCI

un'insalata di riso thai profumata con del curry dolce: deliziosa anche per il giorno dopo.
Non è mia consuetudine consigliare una marca di prodotti specifici, ma per il curry vi suggerisco di provare assolutamente quello della SonnentoR da agricoltura biologica. E' una miscela in polvere composta da  cumino, coriandolo, curcuma, fieno greco, salvia, senape gialla, finocchio, paprika dolce, zenzero, alloro, rosmarino e timo. Un mix di profumi e sapori davvero sorprendente. In questo piatto ho usato carote viola, arancioni e un piccolo porro, ma si può utilizzare del finocchio o della zucca dolce.





INGREDIENTI

per 1 persona

g 60 di riso rosso thai 
g 40 di ceci lessati
1 carota arancione
1 carota viola
1/2 porro tritato fino
3-4 noci
1 cucchiaio di rucola tritata
1 cucchiaino di curry
olio d'oliva, sale marino


Fate lessare il riso nell'acqua (rapporto 1 riso, 2 acqua) per assorbimento, per circa 20 minuti. Intanto fate appassire il porro tritato fino con un cucchiaio d'olio e il curry; aggiungete le carote grattugiate, aggiustate di sale. Verso fine cottura aggiungete i ceci, le noci spezzettate e riso lessate. A fuoco spento unite il trito di rucola.

...oppure che ne dite di  pranzare con del classico hummus?

A pag. 57 del mio libro di ricette  "Legumi e proteine vegetali" della collana CUCINA NATURALE,  edita da GRIBAUDO disponibile in tutte le librerie, trovate l'hummus in tre versioni: quello classico di ceci, quello più autunnale con fagioli dell'occhio e avocado di Sicilia e infine, quello coloratissimo di cannellini e barbabietola rossa.
Mi piace moltissimo gustarli con del pane azzimo fresco, oppure con verdure crude tipo carote, finocchio, cimette di cavolfiore, pomodori, coste di sedano...






Allora vi ho convinto?

...da domani preparatevi la borsina della merenda da portare in ufficio!
resterete soddisfatti!






lunedì 5 settembre 2016

... e le stelle ci stanno a guardare!






ECCOMI QUI!
dopo quasi due mesi di pausa riprendo a scrivere sul mio blogghino 
(chissà se c'è ancora qualcuno che ha voglia di leggermi).

E' stata in parte una pausa forzata: dopo un incauto aggiornamento del sistema, il mio pc è andato totalmente in tilt! Sparito tutto, o meglio sparito tutto dal desktop perchè in realtà tutto ciò che avevo salvato è andato riposto nei meandri dei microchip del mio computer e rinvenuti dopo  3gg di accurata ispezione da parte di un tecnico informatico professionista! che disastro...
CONSIGLIO: fate molta attenzione agli aggiornamenti di windows 10!!! Affidatevi a chi è più esperto di voi se parte in automatico l'aggiornamento! meglio stopparlo e chiedere consiglio.

Altro motivo di pausa è dovuto dal fatto che da fine maggio ho iniziato un corso professionale per diventare cuoco. Per un anno intero sarò impegnata con lezioni serali di teoria e pratica, con oltre  300 ore di stage in locali e ristoranti! 

e qui inizia il divertimento!! Si perchè ho scelto solo locali VEGANI!!! (ovvio!!).

Altro che ferie!! Ho preso due settimane piene d'agosto di "presunta vacanza" dal mio lavoro ufficiale, per passare 6 ore al gg in un ristorante vegano!
Ahh! che goduria!! 
ragazzi! mai lavato e tagliato tanti ortaggi in vita mia!!! però quante cose interessanti da imparare! stimolante e divertente!
Sarà un'esperienza che mi accrescerà moltissimo dal punto di vista formativo professionale culinario e mi aiuterà ad acquisire quella giusta disinvoltura in cucina: fantasia, passione ed esperienza, ma anche tanta organizzazione e manualità!
Sono diventata una scheggia  con il coltello!! 
(ha,ha!! statemi alla larga!!!)


ma torniamo alle nostre ricette...

ho intitolato questo post : ...e le stelle ci stanno a guardare!

e forse ci invidiano un pò se sul terrazzo o nel giardino di casa
abbiamo organizzato una bella tavola imbandita!


le gradevoli temperature settembrine e le belle serate 
stellate, creano il contesto ideale per organizzare
degli aperitivi all'aperto! 
 piacevoli occasioni di incontro con gli amici  per un drink accompagnato da  qualche bocconcino sfizioso, rendono gradevole l'appuntamento delle 20:00  prima di una cena o di una pizza in compagnia.




Vi lascio qualche  mia personale idea su cosa e come organizzare con facilità un aperitivo completamente vegano, che entusiasmerà anche i vostri commensali onnivori più reticenti. 

Innanzitutto organizzatevi con piccoli contenitori monoporzione: gli ospiti devono assaggiare e non cenare! Salviette di carta colorate e divertenti, forchettine in plastica, stuzzicadenti colorati (nei negozi  "Tiger" ne vendono di vari tipi carinissimi a pochi euro) oppure optate per stecchini e contenitori in carta se volete lanciare un messaggio "green" e di riciclo!






Cosa preparare? qualcosa che si possa fare con largo anticipo senza che si sciupi il piatto oppure che si possa assemblare in poche mosse (così anche voi potete godere della serata, senza girare come "trottole" dalla cucina al terrazzo/giardino!!): torte salate, insalate fredde di cereali o legumi, polpettine, piccoli tramezzini  o panini da consumare in un paio di bocconi. 
E per il beveraggio? 
estratti di frutta e verdura (succo di carote+arancio+zenzero oppure succo di cedro+menta o ancora estratto di pesca+lime+cannella); tè freddo aromatizzato;  vino e birra freddissimi!!!





Vi lascio qualche ricetta...




TORTA DI MIGLIO
per una tortiera di cm 20 di diametro





Setacciate gr 6 cucchiai di farina di miglio integrale e   4 cucchiai di semola di grano integrale, aggiungete un pizzico di sale e uno di zucchero di canna, unite 2 cucchiai di olio d'oliva e 1/2 bicchiere di vino bianco secco, ottenendo una pastella semiliquida (se occorre aggiungete qualche cucchiaio di acqua). Al composto aggiungete un cipollotto bianco di media grandezza affettato, qualche pomodoro, capperi, olive  e origano fresco (o secco). Versate in una teglia e infornate a 180°C per circa 30-40 minuti (deve solidificare per bene e fare una bella crosticina dorata in superficie). Quando si sarà raffreddata cospargete in superficie un trito di rucola e aggiungete un filo d'olio EVO a crudo.
Presentatela già tagliata a spicchi o quadrotti  con salviette di carta e piccole forchettine.








POLPETTINE SPEZIATE
per 5-6 commensali

cavolo cappuccio
cetriolo
pomodorini
succo di limone
mix di semi (girasole, zucca, grano saraceno, sesamo)
200 g ceci lessati
curry q.b.
2 cucchiai di pangrattato
un pizzico rosmarino
olio d'oliva
sale marino

frullate i ceci già lessati con qualche aghetto di rosmarino tritato, mezzo cucchiaio di curry dolce, 1 cucchiaio di olio, sale q.b. e se il composto vi sembra troppo asciutto aggiungete un pò di acqua (o meglio l'acqua di cottura dei ceci) Unite i due cucchiai di pangrattato al composto di ceci e modellate delle piccole noci per esser mangiate in un sol boccone); disponetele in una placca da forno e cuocete a 180°C per circa 20 minuti.
Intanto mondate e lavate le verdure: tagliate a spicchi i pomodorini, affettate sottilmente il cappuccio e il cetriolo. Condite le verdure con olio, sale e succo di limone e aggiungete una manciata di semi vari. 
Riempite  per circa metà i contenitori di  ceramica o di carta monoporzione con le verdure condite e sistemate in cima la polpettina di ceci.

Se avete commensali particolarmente "golosi" sostituite il condimento delle verdure con una maionese veg di soia (2 parti di olio di semi di girasole deodorato, 1 parte di latte di soia, senape, succo di limone e sale a piacere).





INVOLTINI di ZUCCHINE con TOFU AFFUMICATO







Affettate sottilmente con una mandolina 2-3 zucchini per la lunghezza, condite con sale, olio e scottatele velocemente sulla piastra (o in padella) ben calda. Affettate a listarelle sottili del tofu alle erbe affumicato e anche queste passatele velocemente sulla piastra. Accostate due fettine di zucchini grigliati, adagiate un paio di listarelle di tofu, mettete al centro un pomodorino datterino (o ciliegino) tagliato a metà e arrotolate su se stessi gli zucchini, formando degli involtini che fermerete se necessario  con uno stecchino.
Frullate una manciata di capperi (sottosale, risciacquati sotto acqua corrente e tamponati) con dei pomodori (io ho usato quelli gialli) e della mollica di pane raffermo. Aggiungete un filo d'olio sulla cremina ottenuta.
Potete servire gli involtini di zucchini con la crema al pomodoro su piccoli piattini o su cucchiai monoporzione da finger food, oppure preparate del couscous integrale di semola o di mais, condite solo con un filo d'olio e del tamari e mettetelo alla base del vostro involtino irrorato di crema saporita.


...e buona serata di fine estate!!!






lunedì 11 luglio 2016

chiuso per ferie (obbligate!)



per motivi tecnici, mi vedo costretta ad anticipare la
pausa estiva del mio blog
(consiglio: fate molta attenzione quando aggiornate
 il vostro pc con windows 10!!! ho visto svanire nel nulla tantissimi dati!!!)

spero di risolvere la cosa moolto presto!
*_*

comunque
potete sempre seguirmi con qualche ricetta veloce su 
facebook oppure su instagram

vi aspetto!!!