venerdì 14 novembre 2014

Gnocchi di semolino all'arancia su cavolo nero spadellato


indossi gli abiti morbidi e avvolgenti per restare in casa, stasera.

ascolti la musica raffinata e  un pò datata di SADE:
ti piace e crea subito quell'atmosfera 
calda e accogliente che cerchi.

Frulli, mescoli, assaggi, 
grattugi e spremi agrumi
poi 
calibri i dosaggi 
e stendi il composto cremoso sul marmo bianco, 
tagli formine che fai scivolare in padella
due, tre minuti di sfrigolii a ritmo di musica
e poi 
 assembli i piatti.

... a tavolaaa!!!

il primo a presentarsi è sempre Joy!





INGREDIENTI
per due persone

4 cucchiai di semola di grano duro 
il succo di 1 arancia
1/2 bicchiere di latte di riso aromatizzato con noce moscata
un mazzetto di cavolo nero
1 cipolla rossa piccola
5-6 datteri
1 cucchiaio di uvetta 
2 cucchiai di pangrattato  
1 cucchiaio di granella di lamelle di mandorle tostate
shoyu
olio d'oliva
zenzero grattugiato q.b.








PREPARAZIONE


Mettete a scaldare il latte di riso aromatizzato con una grattugiata di noce moscata e il succo di 1/2 arancia; quando sarà caldo, salate e  versate a pioggia il semolino mescolando finché non rapprende. Versatelo in un piano bagnato (un piano di marmo sarebbe l'ideale, ma va bene anche un piatto capiente) e livellate il semolino a circa 1 cm di spessore. Lasciate raffreddare.
Mettete in ammollo in acqua i datteri privati di nocciolo e l'uvetta. Intanto dopo aver mondato e lavato bene il cavolo nero, affettatelo in strisce sottili e fatelo saltare in padella con una dadolata di cipolla rossa e in filo d'olio: salate e pepate e spegnete quando il cavolo sarà stufato per bene.
Scolate i datteri e l'uvetta dall'acqua e frullateli con il succo dell'altra metà di arancia, shoyu q.b.  e 1 cucchiaio di olio, se la salsa vi sembra troppo densa allungatela con dell'acqua.
Con uno stampino da biscotti date forma ai vostri gnocchi di semolino, passateli nel pangrattato e nella granella di mandorle e fateli leggermente rosolare in una padella unta d'olio per qualche minuto.
Componete il piatto: sul fondo di cavolo nero spadellato, posate i gnocchi e versate la salsa ai datteri.
















    

19 commenti:

  1. che abbinamento incredibile di sapori straordinari!!!!Baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. l'amarognolo del cavolo nero si abbina benissimo alla dolcezza del semolino e della salsina ai datteri....ultimamente mi sono ritrovata dattero-dipendente!!! :-)

      Elimina
  2. Abiti morbidi e avvolgenti? Li ho. Musica di Sade? La ho. Mi manca il marmo bianco ma me ne farò una ragione... Continuiamo: i piccoli aiutanti pelosi ci sono sempre a supervisionare il lavoro! Gnocchi?! Come si fa a non amare gli gnocchi?! Ingredienti: li amo tutti uno per uno... Risultato: mi ci butto! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...vai con un tuffo di testa... ti piacerà senz'altro!!! :-)

      Elimina
  3. Continuo a seguirti e continui a stupirmi! Che piatto fantastico hai creato, Mari, bravissima!!! :) Un abbraccio e buon fine settimana :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...a volte mi stupisco da sola??? scherzo!!! :-D
      grazie!! :-*

      Elimina
  4. Hai sempre delle idee originali, gustose ed accattivanti..io arriverei di sicuro prima di Joy :-))))
    Buon we cara <3

    RispondiElimina
  5. Cara Mari, le tue proposte sono sempre molto intriganti. E sono apprezzate anche dai miei uomini sempre un po'..."restii" a certe novità. Come non segnarmi anche questa?
    amelie

    RispondiElimina
  6. Che meraviglia!!! Poi c'è quell'abbinamento dolce-salato che piace a me, wooooww :-)
    Bello cucinare ascoltando tanta musica, vero?

    RispondiElimina
  7. Che idea golosa quella di panare e ripassare gli gnocchi...da copiare assolutamente :) Un abbraccio a presto!

    RispondiElimina
  8. Buona musica, calore casalingo, profumo d'arancia nell'aria, fuori la pioggia e dentro il benessere... adoro passare così le sere autunnali, tutto il mondo di cui abbiamo bisogno è in cucina e lo possiamo toccare con mano... (e gustare!)

    RispondiElimina
  9. wow...anche io vorrei risponedere prontamente al tuo invito a tavola! ;-)

    RispondiElimina
  10. I cani sono sempre i primi che si presentano a tavola, anche il mio sai? :D E' il momento della giornata che preferisce quello ;D Mari davvero particolare e golosa questa ricetta, l'assaggerei anche adesso (sono le 10 del mattino!!!)

    RispondiElimina
  11. Oh yes Marie, we love the dark voice of SADE with all her deep emotions in one single tone - and we love your nice prepared dinner! So it's me sitting at your table, hope you don't mind!
    Have a wonderful weekend
    Elisabeth

    RispondiElimina
  12. Mi piace quello che scrivi e come lo scrivi e poi le tue ricette mi fanno impazzire. Sane, virtuose ma non noiose, anzi, da rumori no allo stomaco anche adesso che ho appena finito di cenare e se non è bravura questa..

    RispondiElimina
  13. Che belliiiiiiiiii! Sono stata un po' assente in queste settimane ma questo profumino fa tornare dalle tue parti anche un'antipaticona come me!!!! Questa ricetta mette davvero l'acquolina in bocca Mari! Sei sempre bravissima!
    Un bacione grande e buona domenica!
    Zu

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie