lunedì 6 febbraio 2017

Trasgressioni di Carnevale e due mesi di pausa



è possibile trasgredire in cucina?

nella mia cucina i fritti sono pressoché banditi, 
ma ci sono quelle rare e golose eccezioni a  cui non ci si può sottrarre

quali?
- personalmente adoro le punte di asparago bianco fritte 
in pastella di farina di riso e birra;
- di recente sono diventata una golosa di  tempeh fritto 
con riso e verdure cotte al forno 
(piatto forte della Contrà del Sole a Bassano del Grappa, 
dove ho fatto un bel pò di ore di stage in cucina!);

... e infine...

-le fritelle


In laboratorio, al corso di cucina professionale che sto frequentando, mi sono innamorata di queste buonissime frittelle con la polenta. 
Si,si! avete capito bene: POLENTA!

Lo chef Elvis Pilati, del ristorante Milleluci di Conco -VI- (si, anche qui mi sono fatta un pò di ore di stage!) mi ha fatto conoscere una versione onnivora che ho subito veganizzato e fatto mia! e da brava blogger, vado a condividere con piacere! Nella mia versione ho usato farina di frumento, ma se utilizzate amido di mais o mix di farine varie senza glutine, anche gli amici celiaci possono festeggiare il carnevale in tranquillità! 



INGREDIENTI:

400 g di polenta di mais
200 g di zucchero di canna fine
100 g di farina
100 g di uvetta
1 mela
1/2 bicchiere circa di latte di riso
2 cucchiaini di burro di cocco
scorza di 1/2 limone
sale marino
2 cucchiaini di cremor tartaro
Olio di semi di girasole per friggere.

PREPARAZIONE
Mettete a bagno in acqua calda l'uvetta.
Fate la polenta come di consueto salandola leggermente e lasciatela raffreddare; successivamente impastate tutti gli ingredienti setacciando la farina e aggiungendo poco per volta il latte fino ad ottenere una consistenza morbida dell'impasto. Scolate e asciugate l'uvetta e infarinatela prima di aggiungerla all'impasto. Sbucciate la mela e fate piccoli cubetti da incorporare nel composto. 
Con l'aiuto di due cucchiai formate le frittelle e friggetele in abbondante olio. Cospargete le frittelle sgocciolate e asciugate dall'olio, con dello zucchero a grana fine.

INFORMAZIONE di SERVIZIO

Ad aprile devo dare gli esami! e già! è da un anno che siedo sui banchi di scuola, scuola di cucina! Per il giorno dell'esame devo preparare i "diari del tirocinio" (ne ho fatti 3 in tre locali diversi, così devo scriverne tre, ricchi di particolari su tecniche e preparazioni imparate!); devo preparare la tesina per l'esame (indovinate l'argomento? LE PROTEINE VEGETALI !!! e cosa sennò!!) devo esercitarmi nella ricetta da preparare in laboratorio per il giorno dell'esame (mi è capitato un primo piatto!! evvai!! vedo già un cereale risottato con tanti asparagi bianchi di Bassano!!! e naturalmente GO-VEGAN!!!) e infine c'è il test! e devo pure studiare! nozioni di alimentazione, igiene, pianificazione, economia...

 Bene tutto questo per dire cosa?
... ah, si! 

Ci rivediamo ad esame fatto e incrociamo le dita!!! 

seguitemi su facebook o instagram, 
qualche ricetta li riesco sempre a postare in velocità!!
a presto!





15 commenti:

  1. Anch'io a Carnevale mi concedo la trasgressione del fritto...e durante l'anno qualche patatina (buona però, non quelle da fast food). Le tue frittelle con polenta, uvetta e mela mi ispirano assai: le proverò e ti farò sapere :) Intanto ti auguro un grandissimo in bocca al lupo per gli esami: hai tanto lavoro da fare, ma sei fortissima <3 Ti penso, un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Manuela! in cucina sono una scheggia, ma stare sui libri mi è così pesante!! Spero vada tutto bene! incrocio le dita!!
      :-D

      Elimina
  2. In bocca al lupo per l'esame! Ti rubo un paio di frittelle!

    RispondiElimina
  3. Brava Mari, dacci dentro a studiare !

    RispondiElimina
  4. Che bello rileggerti! In bocca al lupo (w il lupo!) x l'esame, anche se già so che sarà un successo ^_^
    Golosissime queste frittelle...non friggo mai a casa ma farei volentieri l'assaggio delle tue :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. W il lupo! ah,ah!! grazie, spero vada tutto per il meglio! <3

      Elimina
  5. cara Mari, hai tutto il mio sostegno! Ti aspetta un periodo ricco di sfide e sono qui a tifare per te, sei davvero una fonte di ispirazione!
    Venendo alla ricetta del post... Io amo il fritto. Qualunque cosa fritta!! Ma le frittelle più di tutto!
    Tienici aggiornate mi raccomando!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lucy! e le sfide non sono finite con l'esame!!! ho in testa un bel progetto!!! ...tutto VEG! chissà... ok, intanto una cosa per volta! ah,ah! niente strafare!!! <3

      Elimina
  6. Finalmente ritorno in possesso della connessione internet e riesco a passare a farti i complimenti per tutte queste belle novità!Un grosso in bocca al lupo per l'esame, anche se son certa che te la caverai benissimo!
    Le frittelle sembrano deliziose, la prossima volta che faccio la polenta le provo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daria! W il LUPO!!! tema attuale!
      Le frittelle alle birbe vedrai che piaceranno molto! ;-)

      Elimina
  7. urca ma qui le cose si fanno serissime allora!!
    Che dirti se non in bocca al lupo? ma so già che andrà tutto al meglio, non ci sono dubbi con te <3

    RispondiElimina
  8. Concordo.... anche qui il fritto è bandito, ma a carnevale almeno una volta ci concediamo un dolce fritto!!! Che siano frittelle o lattughe sono carnevaleschi solo se fritti... quest'anno ho già messo a punto una nuova versione di frittelle.... ma domenica mi dedico alla tua versione!!! uno strappo alla regola, due dolci fritti per questo carnevale ;-)

    RispondiElimina
  9. Ero venuta a vedere se c'era qualcosa di nuovo, ho trovato questo post e quindi ci risentiremo tra un po', quando sarà primavera e tutto sarà più luminoso e leggero! Intanto, però, un abbraccio lo lascio con piacere... :-)

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie