venerdì 7 agosto 2015

spaghetti di zucchini fritti




In quel momento era diretta al ristorante all'angolo, dove avrebbe comprato un pò di frittura  di verdure  da portare a casa. (...) Doris avanzava a passo di marcia in una giornata ostile quando per pranzo avrebbe tranquillamente potuto aprire una lattina di lenticchie. Aveva deciso di sostenere il ristorante della zona e riportare a casa due grossi contenitori di frittura di spaghetti di zucchini, la sua preferita, nonché il piatto speciale della domenica, e oggi guarda caso era domenica, caldo o non caldo; eppure era quasi certa che il ristorante sarebbe stato chiuso, che l'avrebbero riaperto soltanto per la zuppa di pomodoro del lunedì, una brodaglia acida che inspiegabilmente era la preferita di suo marito, ma lei giudicava immangiabile. Bè, di sicuro domani non sarebbe uscita apposta per prenderla. Non con quel sole ustionante. Harvey ci sarebbe dovuto andare da solo. Non era sovrumana, lei.

liberamente tratto da "I newyorkesi" 
di Cathleen Schine



SPAGHETTI DI ZUCCHINI FRITTI
sottotitolo
Ogni tanto si può fare! 


ingredienti

zucchini
farina di riso integrale
semi di sesamo
acqua minerale gasata fredda
olio di semi di mais (per friggere)
sale marino



PREPARAZIONE


Spaghettate gli zucchini con l'apposito attrezzino, dopo averli mondati e lavati. Mettete a scaldare abbondante olio di mais e intanto con la farina di riso, a cui avrete aggiunto  un pizzico di sale e qualche cucchiaino di semi di sesamo (tenete conto che per due zucchini medi ho utilizzato 2 cucchiai di farina di riso e 2 cucchiaini di semi di sesamo)  preparate una pastella densa con dell'acqua minerale gasata in cui tufferete gli spaghetti di zucchini. Quando l'olio sarà ben caldo friggete e non appena saranno dorati scolateli dall'olio e poneteli su della carta da cucina assorbente e salateli. Trasferiteli sui piatti di portata e serviteli ben caldi.



6 commenti:

  1. Sono d'accordo ogni tanto si può fare... e li mangerei davvero volentieri, li sento sgranocchiare sotto i denti: che buoni!
    Chissà se nei prossimi giorni mi verrà la voglia di friggere... magari appena calano un po' le temperature.

    RispondiElimina
  2. Gli spaghetti di zucchine sono una presenza fissa della mia cucina estiva (e non solo). Ma questa versione fritta accompagnata dal brano del libro è veramente intrigante.
    Brava,
    V.

    RispondiElimina
  3. Un'idea davvero sfiziosa e originale x rendere giustizia a questo prezioso prodotto di stagione, complimenti cara e buon inizio settimana <3

    RispondiElimina
  4. E vaiiii, che bella idea e con la citazione letteraria una delizia di post!

    RispondiElimina
  5. Ah...ma allora anche tu sei umana se ti concedi lo sfizio di un fritto ! ahahaha evvai Mari ! Mi manca l'apposito attrezzo (che non so nemmeno come è fatto). Di sicuro mi piacciono. Buon ferragosto !

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie