domenica 1 marzo 2015

Farro con tarassaco di marzo

la giornata non è bellissima
ma non ti va di chiuderti subito in ufficio, dopo pranzo; 
hai bisogno di respirare un pò d'aria nuova e 
di rilassarti attorniata da orizzonti aperti e verdi.

così, con il castello della tua città in distanza e 
il piccolo Joy che ti trotterella a fianco 
ti avvii verso i campi vicini a casa tua in cerca di erbette selvatiche.

non nè conosci molte, ma ti sei attrezzata a dovere:  
un coltellino, un sacchetto di stoffa e dei guantini 
per non ritornare al lavoro con le unghie sporche di terra.

sono i bottoni gialli fra l'erba che ti attirano:
i fiori del tarassaco o "radicio de can".

infili la lama nel terriccio e recidi di netto le radici 
estraendo il folto ciuffo di foglioline seghettate.

l'odore di "verde" ti assale le narici: 
lo inali con piacere,
ti porta il buon umore.




con questa ricetta partecipo al 
giveaway di

CUCINA SELVATICA



BANNER GIVEAWAY







Farro con tarassaco di marzo
dosi per 2 persone

120 g di farro perlato

300 g di tarassaco
1 cucchiaio di erba cipollina tritata
1 spicchio di aglio
5 pomodorini secchi sott'olio
40 g di fave già cotte 
(io ho usato quelle conservate in salamoia)
1 cucchiaio di granella di pistacchio
olio evo, sale marino













PREPARAZIONE

Fate cuocere il farro in acqua bollente (rapporto 1 di farro: 2 di acqua) per circa 30 minuti e solo verso fine cottura salate. Intanto mondate e lavate accuratamente il tarassaco, fatelo sgocciolare e cuocetelo in padella in cui avrete fatto dorare uno spicchio d'aglio in un cucchiaio di olio. Salate leggermente, coprite con un coperchio la pentola e lasciate cuocere per circa 12 minuti. Tagliate a pezzetti i pomodorini sgocciolati dall'olio di conservazione e aggiungeteli al tarassaco, dopo aver tolto lo spicchio di aglio; aggiungete anche le fave e il farro. Amalgamate gli ingredienti aggiustando di sale se necessario e aggiungete la granella di pistacchi. Servite ben caldo.







24 commenti:

  1. Che piatto meraviglioso...e Joy...ho gli occhi a cuoricino! Grazie per questo bellissimo post e questa bellissima ricetta :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3
      avventurarsi per i campi mi è sempre piaciuto...ma mi son dimenticata di avvertire di attrezzarsi anche con le scarpe!!! :-)

      Elimina
  2. Non sapevo che fosse commestibile..urge un corso accelerato sulle erbe selvatiche...
    Bellissimo Joy e splendida la tua ricetta, complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in alcuni negozi di frutta e verdura verso aprile li vendono: hanno il sapore un pò amarognolo, ma puoi accostarlo a sapori più dolci e trovare il giusto equilibrio!

      Elimina
  3. Ma che bellezza questo piatto! Cercavo anch'io il tarassaco nel giardino-orto in questi giorni, ma ce n'era troppo poco per farne qualcosa... :-(
    Ho una voglia di erbette...
    PS. fantastico il tuo aiutante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Daria! in effetti non nè ho trovato moltissimo, ma verso fine mese son sicura che i campi saranno tutti gialli!!! :-)

      Elimina
  4. Marie, this is spring on the plate!!! With all the vitamins and rich taste of herbs. Still have to wait! No dandelion around.
    Have a wonderful time and happy spring
    Elisabeth

    RispondiElimina
  5. buono, ottimo... splendido col farro! immagino che i sapori si sposino egregimente, amaro, dolce, farinoso, fresco.. c'è tutto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già,già! abbinamenti equilibrati!
      grazie :-)

      Elimina
  6. Buono il tarassaco!! A casa mia si utilizza davvero in molti piatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    2. Ciao! allora verrò a curiosare fra i tuoi fornelli, perchè non la mangio molto spesso anche se mi piace molto la sua nota amarognola! :-D

      Elimina
  7. bellissimo piatto! peccato che qui in città non sia molto "salutare" andare campagna campagna a raccogliere erbette, con l'inquinamento che ci casca in testa!
    ma andarci con la compagnia di Joy deve essere stupendo!
    amelie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. li trovi dal fruttivendolo, magari di quelli che vendono verdure biologiche provenienti da zone più pulite! oppure se hai occasione di andare in qualche località di montagna verso giugno sono ancor più buone! :-)

      Elimina
  8. Non ne capisco niente nemmeno io e purtroppo non ho la passione per queste cose, mangerei di tutto ma non chiedermi di andare a cercarle!:D
    Mi piacerebbe che qualcuno facesse il lavoro sporco per me ehehe;P
    Buona quest'insalata di farro però, mi piacerebbe assaggiarla!

    Baci Mari! :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh,Eh,!!! :-D ...si bè, in effetti è meglio sedersi a tavola e trovarle già nel piatto!!! :-) ... non è che io sia una grandissima esperta, mi piacerebbe, ma sarebbe bello andarci con qualcuno che già le conosce e che ti elenca le proprietà; da sola è più difficile, però se non si comincia mai....
      grazie! un abbraccio! ;-)

      Elimina
  9. Quanto i piacciono queste preparazioni, adoro il farro... complimentissimi e grazie dell'idea!

    RispondiElimina
  10. Ma che bello questo piatto. Sembra quasi di sentire arrivare la primavera e poi Joy è bellissima.. Sei brava però ad andare a cercarti le erette da sola. Io non ci capisco nulla. L'unica cosa che raccolgo è l'ortica ma questa ricetta merita quindi le cose son due: o mi mandi tu il tarassaco oppure mi toccherà andare dal biogioielliere dove lo trovo di sicuro..
    Un bacione grande ♥

    RispondiElimina
  11. sei speciale tu e tutto ciò che cucini ti somiglia e ti appartiene diventando magico e unico!

    RispondiElimina
  12. Che meraviglia di piatto! Amo quel gusto amarognolo del tarassaco e poi fa così bene! Bravissima, Mari, anche per le foto :)
    Bacini a te e a Joy :)

    RispondiElimina
  13. Semplicemente meraviglioso, Joy è stupendo. Buona giornata :-)

    RispondiElimina
  14. Ciao Mari :) approdo da te cercando una ricetta che renda giustizia al tarassaco facendomelo piacere del tutto, spesso mi sforzo per il suo sapore fortissimamente forse, mi sa che questa me la faccio ;) Grazie!!!

    RispondiElimina
  15. Cara Mari, questa è stata la prima ricetta arrivata per il nostro Giveaway. L'ho testata personalmente e ha avuto un gran successo! Bravissima! Ora tocca spignattare insieme ;-) quando iniziamo a progettare? Ancora grazie per essere stata dei nostri con il tuo inconfondibile tocco.

    RispondiElimina
  16. :-D quando vuoi, tesoro! Sai che mi diverto sempre a spignattare in tua compagnia! ;-)
    Grazie!

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie