giovedì 11 settembre 2014

Timballo di riso con crema di carote alla menta



la tristezza ti assale all'improvviso
quando l'oscurita scende presto la sera;
è il segnale che l'estate sta finendo.

guardi sconsolata nell'armadio
i vestiti di cotone o di lino leggero che quest'anno 
non sei riuscita ad indossare
per i capricci dei sole.

li pieghi con cura 
e li riponi nei cassetti con sacchettini 
profumati di lavanda:
saranno pronti per affrontare nuove calde serate,
e volteggiare fra  gradevoli  folate di vento estivo 
il prossimo anno.



LA RICETTA

...perchè solo nei periodi di transizione si possono combinare 
i sapori di due stagioni...




INGREDIENTI
per 2 persone 

1 patata di media grandezza
100 gr di riso semintegrale
2 carote medie
1/2 peperone giallo
1/2 spicchio d'aglio
3 foglioline di menta fresca
4-5 foglie di basilico fresco
1 cucchiaio di lievito di birra alimentare 
(facoltativo, no per intolleranti al glutine)
salsa di soia senza glutine, olio d'oliva, farina di mais







PREPARAZIONE

Fate lessare la patata,  al vapore o in pentola pressione, lasciandola intera; sbucciatela e affettatela quando sarà cotta.
Scaldate 1 cucchiaio d'olio con mezzo spicchio d'aglio e le foglioline di menta e di basilico tritate. Unite le carote lavate,  mondate,  affettate e aggiungete 2-3 cucchiai di acqua calda e un goccio di salsa di soia: fate cuocere a fuoco lento, finchè le carote saranno morbide e il liquido di cottura consumato. Frullate le carote con il frullatore ad immersione fino ad ottenere una crema uniforme.
Lessate il riso in abbondante acqua salata, scolate e condite con olio, salsa di soia e un cucchiaio di lievito di birra alimentare (facoltativo). 

Ungete d'olio le teglie monoporzione da forno e cospargete con un pò di farina di mais. Sul fondo sistemate le fette di metà patata, che andrete leggermente a salare, poi distribuite a strati fino ad esaurire gli ingredienti, la crema di carote e il riso condito. Cospargete di lievito in scaglie la superficie dell'ultimo strato e informate per 15' minuti a 170°, e poi passate al grill per circa 5' (il mio di grill mi ha dato buca!) per tostare leggermente riso.
Servite tiepido o temperatura ambiente.



 Le papate del mio raccolto!

20 commenti:

  1. Io mi rifiuto di mettere già via i vestiti estivi, categoricamente! Finchè ci sarà anche un solo raggio di sole avrò vestiti e magliette smanicate!
    Sul far incontrare i sapori di due stagioni però, non potrei condividere maggiormente :)
    Questo timballo è golosissimo e colorato, mi piace parecchio, come un po' tutte le cose al forno con la crosticina! :Q_
    Bacioni Mari!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho resistito a lungo! ma i 16°C del mattino mi hanno convinto che è meglio indossare maniche lunghe e pantaloni! :-)

      Elimina
  2. Mari,
    we will remember the warm summer days, the evenings with nice company outside if we open the lavender pouch!
    Wonderful post again!!!
    All my best and warm hugs
    Elisabeth

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thanks Elisabeth.
      What a great tip you gave me! surely by now smell the scent of lavender in drawers, I remember the summer! :-)

      Elimina
  3. riesci sempre a cogliere nel segno, che bell'anima sei.
    e grazie per le cocottine!
    a presto
    amelie

    RispondiElimina
  4. Non sai quanto stia apprezzando il settembre di quest'anno...questo momento di transizione così strano tra sole e caldo, vento e pioggia, mi sta quasi piacendo ^_^ e i sapori che si possono abbinare in questo periodo sono strepitosi, un po' estate e un po' autunno ^_^
    Il tuo piatto è strepitoso ed il tuo raccolto mi fa una sana invidia :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. di solito settembre e ottobre sono i miei mesi preferiti, ma i capricci del tempo stanno guastando le belle giornate che m'aspettavo!
      grazie! :-)

      Elimina
  5. QUI FA ANCORA CALDO, MI RIFIUTO DI ABBANDONARE GIA' L'ESTATE!!!!MERAVIGLIOSO IL TUO TIMBALLO, MOLTO COLORATO!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Godetevi tutto il caldo!!! anche per me! ;-)

      Elimina
  6. La bellezza di poter finalmente riprendere ad infornare qualcosa (che poi tutto quello che è infornato è un po' comfort food...) ma rimanere ancora ancorati ai sapori estivi è unica :-)

    RispondiElimina
  7. Timballini deliziosi, Mari. Complimenti anche per il raccolto :) Baci.

    RispondiElimina
  8. Che piattino meraviglioso...perfetto per scaldarsi in queste prime serate freddine :) Un abbraccio!

    RispondiElimina
  9. Buonissimo questo timballo, lo preparo di certo per le birbe che amano i tortini, le carote, le patate e il riso!

    RispondiElimina
  10. ma dai! Io invece non vedo l' ora che arrivi il freddo per poter mettere i vestiti pesanti. Mi piace che arrivi buio presto la sera, amo la nebbiolina, amo la stagione delle castagne e tutto quello che fa inverno. a parte questo... bellissime le tue pirofiline ed interessante il mix menta e carota.

    RispondiElimina
  11. ahahaha!! rido perché leggevo il commento della Vale qua sopra e mi ci trovo proprio :-)) E pensa che sono venuta a vivere al MARE! Però, devo dire che in autunno e in inverno ha un gran fascino.. e lo vivo anche più che in estate!
    Questo timballo è meraviglioso, e quella mini cocottina me la vedo dritta nel mio fornetto della Barbie (viste le dimensioni micro del mio attuale forno). Devo solo trovare qualcosa che faccia la crostina al posto del pan grattato, almeno finché non finisco il periodo senza glutine!
    ps. ti sto pensando negli ultimi giorni.. mentre lavoro al ripiano.. !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a fare na cremina frullando un po' di riso e spalmarla in superficie. con il grill dovrebbe fare una bella crostina croccante! Io ti ho pensato mentre sfogliavo la rivista slowly veggie! :-)

      Elimina
  12. ma qui il cado è arrivato adesso...sembra...ma nonsi sa qnt durrà quindi nel dubbio, mentre mi preparo anche io i sacchettni di lavanda, mi egno al tua bella ricettina di passaggio!

    RispondiElimina
  13. Aspetto l'autunno solo per due motivi: l'accendere il forno praticamente ogni giorno (usando cocotte come le tue!) e i parchi pieni di foglie dai colori bellissimi, se no resterei volentieri ancorata all'estate e alla sua luce... e quando ho voglia di un profumo che me la ricordi, la lavanda è sempre un'ottima amica...
    (bella la prima foto!)
    Mi piacerebbe avere ora una cena così arancione... :-)

    RispondiElimina
  14. Adoro passare da te, leggerti.... ammirare le splendide fotografie e immaginare il gustoso sapore dei piatti che proponi!!! Fantastico timballo, adoro il riso, in tutte le le preparazioni, a queste terrine proprio non resisto.
    Anch'io osservo i miei abiti mai indossati..... e anche le adorate ciabattine, quest'anno le ho portate solo al mare :-( che tristezza. Io adoro l'estate.... sarà un inverno lunghissimo

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie