mercoledì 29 gennaio 2014

tortilla di patate a modo mio

E' sempre strana la sensazione che provi 
nel svegliarti in un nuovo letto d'albergo.
Smarrimento,
sorpresa e ancora, confusione fra sogno e realtà.

La prima notte è sempre agitata: 
letto nuovo, cuscino troppo morbido,
le odiate trapunte che non riesci mai a rimboccare come vorresti 
e ti lasciano, prima o poi, scoperti i piedi 
-forse sei tu fuori misura i letti standard internazionali sono troppo corti?-

 Nell'attimo esatto in cui apri gli occhi, ancora un pò in dormiveglia, 
ti senti estraniata.

L'ambiente è nuovo; nuovi  gli odori, 
nuovi i rumori che provengono dal corridoio.
La luce che filtra dalle tende e non ti rendi conto 
se è la luce del sole del mattino 
quella dell'illuminazione della pubblica via.

Ti piace alzarti nella penombra e, a tastoni,
 andare alla finestra a controllare cosa succede fuori.

Ogni volta è una gioia elettrizzante:
c'è tutto un mondo nuovo da scoprire

c'è un fantastico buffet della colazione 
che ti attende al piano di sotto! 


Madrid
ti dà il buongiorno con un'alba infuocata

delle tortilla di patate fantastiche!


(quando sei all'estero e/o in vacanza tutto va bene per colazione!)










INGREDIENTI


per 2 persone

6 cucchiai di farina di ceci
2 cucchiai di farina bianca
1 cucchiaino di lievito 
2 patate medie a pasta gialla
2 cipolle medie  bianche o dorate 
1 pizzico abbondante di paprika dolce 
1 pizzico di zucchero di canna
latte di riso q.b.
sale, pepe, olio d'oliva






PREPARAZIONE

Mescolate le due farine con  il lievito, 1 cucchiaio d'olio d'oliva, un pizzico di sale, uno di zucchero e uno generoso di paprika dolce. Unite il latte di riso fino ad ottenere una pastella senza grumi piuttosto liquida. Lasciate riposare per 15 minuti.
Mondate e lavate, cipolle e patate. Tagliatele a fiammifero e fateli rosolare in una padella capiente, non troppo fonda, con il fondo spesso o antiaderente, in cui avrete messo a scaldare 2 cucchiai di olio. Salate, pepate e appena le patate saranno tenere unite la pastella distribuendola uniformemente per coprire tutte le verdure. Fate cuocere a fuoco vivo per 4-5 minuti senza mescolare, poi girate la tortilla e fate cuocere anche l'altro lato per 5 minuti.
Servite ben calda la tortilla.

Quando è stagione, provatele anche con i peperoni verdi, le cipolle e le patate!









18 commenti:

  1. bella madrid,ci sono stata qualche anno fa.tenero il racconto.molto meglio la tua di tortilla, rispetto all'originale pesante e piena di uova.a dire il vero, per quanto riguarda il cibo, io madrid la ricordo con terrore.prosciutti appesi ovunque, formaggi e carne.ho fatto la fame!
    un bacione.credo che te la copierò questa ricetta.mi fa proprio gola.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si in effetti carne a go-go!
      ma essendo vegetariana (mea culpa) sono riuscita a sfamarmi dignitosamente!
      le tortilla mi facevano voglia, ma evito le uova... così le ho rifatte a modo mio!

      Elimina
  2. La "frittata" di patate è un classico che non muore mai! Quando ho voglia di un rifugio sicuro e confortante è uno dei piatti che più mi piace preparare :)
    la tua è proprio bella ;)
    un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. hai ragione...vanno bene quando sei in crisi di idee e con il frigo mezzo vuoto! in più sono molto appetitose!! grazie a presto!

      Elimina
  3. Quando sei stata??? Sai a me non é piaciuta molto, forse dovrei rivederla ahahahahahah.
    Comunque hasta pronto y besotes.
    Silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. subito dopo Natale! è la seconda volta che ci vado... mi piace molto l'atmosfera madrilena, e poi non si finisce mai di visitare, la gente è sempre cordiale...oppure sono stata fortunata!
      ...hasta la vista!!!

      Elimina
  4. Mai stata in Spagna, lo so, è assurdo! Ho viaggiato fino a Cuba e non sono mai andata in una terra così vicina e bellissima... devo assolutamente recuperare la mancanza! Anche perchè so che il cibo spagnolo mi conquisterà... in primis con la torta di patate e cipolla di cui tutti parlano bene! :-) La tua ricetta mi fa pensare un pò alla pizza e un pò alle panelle siciliane (per la farina di ceci) e mi ispira molto!
    ps: è vero, a volte ci si sente "alieni" in alcuni hotel... lo avevi visto il film "Lost in traslation"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le città spagnole che ho visitato (Madrid, Valencia Siviglia, Guenca) mi sono piaciute molto e vorrei tornare per esplorare la parte a nord !
      No non ho visto il film, ma nè ho sentito parlare! Incontri notturni interessanti a causa dell'insonnia.... chissà, magari al prossimo viaggio!

      Elimina
  5. Adoro Madrid! Che bei ricordi! Deve essere ottima questa tortilla alternativa, sicuramente da provare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un validissimo ripiego quando ci si ritrova con il frigo desolatamente vuoto! ;-)

      Elimina
  6. Io invece amo svegliarmi in albergo...perchè vuol dire che sono in vacanza :-D
    Fantastica versione, la farina di ceci è un po' che stazione in dispensa, è giunta l'ora di farle fare una degna fine ^_*
    la zia consu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai ti conquisterà gradevolmente! ;-)

      Elimina
  7. A Madrid non ci sono mai stata ma la descrizione che hai fatto e dato di quando ci si trova in un posto nuovo e si alberga in un hotel... E' perfettamente identica, credo, a quella che descriveremmo tutti :D

    Questa ricetta delle tortilla mi piace molto, fina e gustosa. Mi segno anche questa e mi sa che stasera la faccio ;)

    Grazie Mari :D

    RispondiElimina
  8. Io invece amo svegliarmi in albergo, mi sento subito elettrizzata al pensiero della giornata di vacanza che mi attende. E poi amo le colazioni in albergo all'estero perché spaziano nel salato. Madrid manca all'appello

    RispondiElimina
  9. A Madrid non sono mai stata, ma questa tortilla (o comunque una molto simile) me l'ha cucinata una volta un'amica spagnola... Era deliziosa!

    RispondiElimina
  10. Vengo a dirti che l'ho fatta ieri sera e.. una bontà!!!! Davvero troppo buona, no l'avevo mai preparata cosi, quindi continuerò a farlo perché così è davvero gustosa =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Son felice che ti sia piaciuta! L'ho rifatta per amici ed è stata un gran successo anche con loro! E' molto appetitosa!!! :-P

      Elimina
  11. Adoro la Spagna... non so perchè ma c'è qualcosa che mi lega profondamente a questo paese... E la tua fantastica tortilla le rende il giusto merito! :D La proverò presto!!!

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie