mercoledì 22 gennaio 2014

Focaccia di cipolle e timo




Prendo le cesoie dalla cassetta degli attrezzi ed esco in giardino.
 guardo le foglie cadute del calicantus
che hanno tappezzato l'erba di giallo.
 inalo con piacere il profumo dei suoi fiori: è dolce.

la natura è in attesa di nuovo calore,
è tutta in pausa per la prossima primavera.

qualche merlo nero mi saltella attorno
non hanno paura
seguono curiosi i miei movimenti
poi ritornano a rovistare con il becco giallo fra le foglie bagnate 
in cerca di insetti.

nel mio piccolo orto profumato tutto è addormentato:
la menta è ridotta a qualche stecco secco,
la salvia ha qualche foglia accartocciata dal freddo,
l'erba cipollina ha  pochi filamenti gialli.
resistono bene invece
rosmarino, origano, maggiorana e timo:
esibiscono i loro rami belli verdi,
solo a sfiorarli con le dita producono 
un intenso profumo.

taglio qualche rametto di timo
prevedo di farlo seccare in casa.
l'inverno è ancora lungo
e
le idee in cucina sono ancora tante.







INGREDIENTI
per 3 persone

gr 200 farina di manitoba
2 cipolle medie dorate o bianche
2 cucchiai d'olio d'oliva
1 cucchiaino colmo di lievito di birra secco granulare
qualche rametto di timo fresco (o secco)
sale
un pizzico di zucchero





PREPARAZIONE

Preparate la pasta della focaccia mescolando farina, un pizzico di zucchero, uno di sale, un cucchiaio d'olio e circa 1/2 bicchiere di acqua tiepida ove avrete sciolto un cucchiaino colmo di lievito. Impastate bene fino ad ottenere un impasto soffice e appiccicoso. Coprite con un canovaccio e lasciate riposare per 30 minuti circa.
Tagliare a rondelle le cipolle dopo averle mondate e lavate. Mettetele su una teglia da forno con un cucchiaio d'olio, qualche aghetto di timo e sale.
Mettete in forno a 180° per 20 minuti.
Togliete la teglia con le cipolle dal forno e copritele con la pasta lievitata (aiutatevi a stenderla bagnandovi i polpastrelli delle dita. Spennellate di olio e sale la superficie e rimettete in forno a 200° per altri 20 minuti (regolatevi con il vostro forno, la superficie della pasta deve essere croccante). 
Fate intiepidire la focaccia prima di capovolgere la teglia.



26 commenti:

  1. Le cipolle *__*
    le adoro.. la focaccia alle cipolle ancora di più :)

    RispondiElimina
  2. Caspita che verde il tuo timo ! Le mie erbe aromatiche invece mi abbandonano sempre in inverno, sigh ! Ma io le ho in vaso. Che voglia che mi fa la tua focaccia ! Ti trovi bene con il lievito secco granulare ? Io l'ho bandito perchè mi dava risultati altalenanti. Preferisco quello fresco che tuttalpiù conservo in congelatore. Sai che ho visto le forsizie già in fiore ? Questo inverno che non arriva è un problema per la natura. Ciao Mari !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella dritta mi hai dato! mettere in congelatore il lievito fresco! non ci avevo mai pensato per questo uso quello secco: ti dirò che mi trovo bene anche con quello secco e non mi ha mai dato grossi problemi.
      E' vero: l'inverno quest'anno è poco freddo, ma tanto umido. Ma non vorrei dirlo troppo forte: non sono novità le nevicate di febbraio o marzo!!!
      ciao Cri! buona giornata! :-)

      Elimina
  3. Questo è l'orario giusto per un bel pezzo di questa invitante focaccia,peccato non essere li.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...e si! stuzzica proprio l'appetito! ;-)

      Elimina
  4. Le focacce sono il mio punto debole. Pane non ne mangio mai, ma la focaccia, oh, così soffice e untina mi fa davvero capitolare. Se tu mi ci metti la cipolla sopra poi! Bellissima.
    un bacione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la cipolla cotta così è una vera delizia e insaporisce per bene tutta la base di pane! :-)

      Elimina
  5. Che buona questa focaccia, sento quasi il profumo del timo e delle cipolle croccanti... Golosissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...in effetti il profumo aleggiava per tutta la cucina...e non solo! ;-)

      Elimina
  6. Proposta decisamente invitante! credo proprio che sarà un successo sulla nostra tavola.
    felice giornata
    amelie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se la tagli la quadrotti, va benissimo come stuzzica appetito! ;-)

      Elimina
  7. Ma quanto è invitante questa focaccia!?!?!? e quel rametto di timo che spunta timido all'angolo è come una promessa...profumata! Mette allegria solo a vederlo...altro che i rametti rinsecchiti e polverizzati sugli scaffali del super! :)
    Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie!
      hai ragione la vedo benissimo anch'io con la tua zuppetta! ;-)

      Elimina
  8. che bella immagine Mari! e che poesia di focaccia! il tuo inverno e le tue idee sono pronte per essere accolte!

    RispondiElimina
  9. Che bella la tua focaccia. Poi fatta cosi rovesciata. Con cipolle e timo, la voglio proprio provare a piu presto. Grazie per la ricetta.

    RispondiElimina
  10. o mamma, non posso vedere queste cose!!!!sono al mio primo giorno detox con solo centrifugati di verdura e frutta ed è difficilissimo!!!!!ho fame, e a vedere questa focaccia, mi viene ancora di più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...brava, brava...continua con la tua dieta! tieni nota per i giorni di permessi extra!! :-D

      Elimina
  11. Mari ma questa fa venire proprio fameeee, quanto ne vorrei una fetta ora!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. he,he! questa è per davvero stuzzicante! :-D

      Elimina
  12. Ho sentito quegli odori come se fossi stata vicino a te..quello del timo è uno dei miei preferiti e con quest'abbinamento diventa davvero protagonista! Bravissima!
    la zia Consu

    RispondiElimina
  13. E' fantastica! Fa venire fame solo a vederla!!! Baci.

    RispondiElimina
  14. La focaccia nemmeno a dirlo... Con le cipolle, e con il profumo del timo, come me fai subito centro :)
    Ma mi è piaciuto parecchio immaginarti nel tuo giardino con il merlo curioso :D

    Camiria

    RispondiElimina
  15. Dev'essere una bontà ... Che profumo!
    Ciao

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie