domenica 8 dicembre 2013

Frollini alla CURCUMA


Come promesso, oggi vi riporto la ricetta d'uno stuzzichino ideale per i pranzi o le cene delle imminenti festività,  tratto -rivisto e rielaborato- dal libro di Brigitte Namour che vi avevo recensito QUI.

E' un frollino dai sapori orientali che mi dà spunto di parlarvi di una spezia preziosissima come la CURCUMA e condividere un interessante articolo di Barbara Asprea,  apparso sul numero di novembre della rivista CUCINA NATURALE. 

Credo sia ormai noto a tutti che la curcuma è una spezia ricavata da una pianta originaria delle Indie e che arriva nelle nostre cucine sotto forma di polvere o in radice fresca. Il suo sapore è inconfondibile, adatto sia per i piatti salati che per quelli dolci. Ma la curcuma non è solo apprezzata nel mondo per il suo colore giallo ocra caratteristico, ma per le proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e digestive che in essa racchiude. 
Studi scientifici recenti hanno messo in evidenza una possibile azione antidepressiva esercitata da questa spezia arancione: il trattamento con la curcumina (principio attivo della curcuma) ha dato effetti terapeutici apprezzabili in soggetti trattati da farmaci specifici per questa patologia, rispetto ai soggetti trattati esclusivamente con i farmaci.
La giornalista lancia un quesito: diventerà una nuova terapia!

In attesa di nuovi sviluppi sull'argomento, adoperiamo la curcuma in cucina e coloriamo le nostre giornate di arancio!





INGREDIENTI
per circa 20 frollini

gr 250 di farina integrale
gr 80 di olio di semi di mais
gr 50 di uvetta
2 cucchiai di amido di mais
1 cucchiaino di curry dolce
1 cucchiaini di curcuma
1 cucchiaino di sale





PREPARAZIONE

Ammorbidire l'uvetta, mettendola a bagno con dell'acqua tiepida. Mescolare la farina, il curry, la curcuma, il sale e l'amido di mais. Aggiungere l'olio e lavorare l'impasto finché risulta omogeneo e ruvido (se necessario aggiungete 2 cucchiai di acqua). Formate una palla e mettete a riposare in frigo per 1 ora. Sgocciolate per bene l'uvetta e tritatela. 
Stendete la pasta sul piano di lavoro infarinato e incorporate l'uvetta. Fate una sfoglia di circa 1 cm di spessore, tagliate i biscotti con una formina e adagiateli sulla teglia del forno ricoperta di carta forno.
Mettete i biscotti in forno preriscaldato a 200°C per 10-12 minuti. Devono dorarsi. Lasciate raffreddare e servite.

Nella ricetta originale suggeriscono di servire la frolla con una ricotta freschissima condita con del coriandolo tritato; io vi suggerisco di accompagnarla con del tofu morbido (Nigari) insaporito con un mix di erbe aromatiche tritate finemente che avevo in freezer (erba cipollina, basilico, prezzemolo). Davvero appetitoso!




18 commenti:

  1. Risposte
    1. Dedicato a chi fra qualche giorno vola all'altro capo del mondo... ;-)

      Elimina
  2. Ciao cara, bellissima ricetta, complimenti!
    A presto
    Nina di Fragola e Cannella

    RispondiElimina
  3. uuuh io adoro questo genere di stuzzicherie salate! sotto forma di biscotti non ne ho ancora mai fatte però, questi devo dire che mi ispirano davvero molto, mi piacciono le spezie che hai usato e la presenza dell'uvetta! ..quel libro dev'essere una figata :D
    buon inizio settimana, un saluto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io le adoro... specie in queste occasioni farei 10 portate di antipasti e passerei direttamente al dolce! ;-)

      Elimina
  4. Mi hai fatto felice adoro questi stuzzichini poi più particolari sono meglio é!!!!!
    Interessante l'uso terapeutico della cucuma
    A presto Silvia!!!,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. un'altra che adora gli stuzzichini... benvenuta nel club! ;-)

      Elimina
  5. Davvero deliziosi questi biscotti e poi con la curcuma sono un pieno di salute ^_^
    Un bacio e buon serata <3
    la zia Consu

    RispondiElimina
  6. Che buoni che devono essere, questa via di mezzo fra il dolce e il salato mi ispira parecchio... lo sapevi che le proprietà della curcuma vengono esaltate dall'abbinamento col pepe? Buona serata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa del pepe non la sapevo... interessante proverò ad approfondire!
      Grazie della dritta! ;-)

      Elimina
  7. Golosi e profumati, da provare!!!

    RispondiElimina
  8. Veramente interessanti e originali questi biscotti salati, oltre a piacermi moltissimo il colore e il profumo della curcuma trovo che l'inserimento dell'uvetta sia una genialata.
    Ciao!

    RispondiElimina
  9. Che strano abbinamento, ma molto intrigante!!Questi li devo proprio fare! :-D Ciao Lidia

    RispondiElimina
  10. Semplici e deliziosi questi frollini, e poi così carini... ne voglio un sacchetto sotto l'albero ;)

    RispondiElimina
  11. Dove ci sono le spezie, seguo la scia del profumo e mangio tutto... :-)

    RispondiElimina
  12. Che buoni che devono essere! Cibo che fa bene allo spirito e al corpo :) Tra l'altro sono anche bellissimi!!

    RispondiElimina

Mi fa piacere se lasci un commento...
Se sei anonimo per favore firmati! Grazie